Antonio Piazza, meccanico mondiale

Antonio Piazza, meccanico mondiale

Like
47
0
giovedì, 18 Luglio 2019
News

A Barcellona si sono appena conclusi i World Roller Games, consacrando l’Italia vincitrice del medagliere e il Portogallo campione del Mondo di hockey pista.

Tra i protagonisti abbiamo avuto anche tre nostri portacolori: Pietro Lazzarotto e Matteo Galimberti, che hanno chiuso al 4° posto il torneo Under 20 e Antonio Piazza, meccanico della Nazionale Senior, che ha terminato la rassegna iridata in 5^ posizione, dopo aver perso nei quarti con il Portogallo.

Antonio, un bilancio sulla manifestazione? “Beh, ha vinto il Portogallo, ma avrebbe meritato forse più l’Argentina. I sudamericani – allenati dall’ex idolo del Roller, Josè Luis Paez – hanno giocato una finale migliore dei portoghesi, ma Angelo Girao si è mostrato imbattibile”. Insindacabilmente il portiere portoghese oggi appare il migliore del Mondo “Para divinamente. Noi siamo stati eliminati nei quarti di finale proprio perché non siamo riusciti a segnare su tiro diretto e poi ai rigori. È stata la loro arma in più, anche nella semifinale con la Spagna, vinta ai supplementari”.

Per l’Italia c’è un rimpianto… “Si, nella sfida del girone contro la Francia. Abbiamo giocato male, senza incidere e nel secondo tempo Di Benedetto ci ha condannati ad un quarto di finale difficile. Peccato, avremmo meritato qualcosa in più del solito 5° posto”.

Se la selezione maschile ha meritato la sufficienza, quella femminile merita la promozione a pieni voti “Giudice ha fatto un lavoro superlativo. Nell’ultimo triennio le nostre ragazze sono migliorate esponenzialmente. Battere il Portogallo e arrivare all’overtime con la Spagna, anche solo un paio d’anni fa era davvero impensabile”.

Antonio ha disputato il suo primo mondiale, ma il futuro prossimo sarà nuovamente Azzurro “Tra non molto seguirò la Nazionale giovanile insieme a Tommaso Colamaria, faremo la preparazione a Recoaro e poi ad inizio settembre l’Europeo in Portogallo”. E al rientro, finalmente, Monza “Siamo un grande gruppo. Se Marc non sarà perseguitato dagli infortuni e Galimberti sarà disponibile al 100% possiamo giocarcela con tutti. Questa squadra ha enormi potenzialità ed è al terzo di lavoro: ci possiamo togliere davvero grandi soddisfazioni!”. 


Comments are closed.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com