Verso il convegno del 31 gennaio #BrianzacheAccoglie

Verso il convegno del 31 gennaio #BrianzacheAccoglie

Like
181
0
mercoledì, 23 Gennaio 2019
News

I migranti restano uno dei temi politici più attuali di questo 2019, tena nazionale europeo anche se poi sono i territori ad accogliere. Un modello vincente è sicuramente quello Brianzolo, modello basato sull’accoglienza diffusa e buone pratiche di integrazione come tirocini, volontariato, corsi di formazione professionale, attività sportive e tanto altro. Un programma di attività che ha lo scopo di aiutare le persone, favorire l’integrazione e migliorare la coesione sociale. In Brianza questo sistema è rappresentato da RTI BONVENA (accoglienza in Esperanto) una rete di circa 20 enti e associazioni, dalla Caritas Ambrosiana, all’ARCI, dalle Cooperative Sociali alle associazioni di volontariato, parrocchie e dai due principali consorzi del territorio, Consorzio Comunità Brianza e CS&L e coinvolge la quasi totalità dei comuni della Brianza.  Questo modello è messo in discussione dal cosiddetto “decreto sicurezza” che taglia i fondi proprio ai sistemi virtuosi. Un futuro incerto anche quello dei richiedenti che ad oggi sono possessori di permesso umanitario e che viene cancellato dal decreto del ministero dell’Interno. Quale futuro quindi per i richiedenti asilo, quali saranno gli effetti che si ripercuoteranno sui nostri territori con questa nuova legge?
RTI BONVENA cercherà di fare chiarezza giovedì 31 gennaio al Binario 7 di Monza. Il Convegno è patrocinato dall’ANCI Lombardia e della provincia di Monza e Brianza. Oltre ad interrogarsi sul futuro vuole restituire i risultati di questi anni di lavoro sul territorio, mostrare la validità del sistema di accoglienza territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com